L’inferno nelle bottiglie

SPEDITO DAL 14 APRILE, POSTER IN REGALO FINO AD ESAURIMENTO SCORTE

Autore: Suehiro Maruo
Titolo: L’inferno nelle bottiglie
Collana: Coconino Cult
Numero pagine: 208, b/n e a colori, formato 17 x 24 cm.
ISBN: 9788876185731

20,00 19,00

Svuota
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest

Quattro racconti, il primo ispirato a un classico della letteratura giapponese. Quattro gocce di miele e di veleno nelle quali Suehiro Maruo distilla tutti i temi a lui più cari: peccato e redenzione, malvagità e innocenza, discesa all’Inferno e struggente nostalgia del Paradiso.

Una rinnovata veste grafica, in occasione dei quarant’anni di carriera di Maruo, per un volume che ci accompagna in un nuovo viaggio nell’abisso, affascinante e spaventoso, in compagnia del maestro del manga erotico-grottesco e perturbante. Un must per i tantissimi fan, l’occasione ideale per i nuovi lettori che vogliono avvicinarsi all’opera di un autore di culto, acclamato protagonista dell’edizione 2019 di Lucca Comics che gli ha dedicato un’importante mostra.

Un fratello e una sorella naufraghi su un’isola deserta, uno splendido Eden terrestre sul quale incombe però l’ombra del peccato. I tormenti e le visioni di un monaco in preda alle tentazioni carnali. Una ragazza che si prostituisce per sfuggire alla miseria nella Tokyo degli anni Trenta… Orrore, eros morboso, innocenza calpestata: i temi e la poetica di Suehiro Maruo ritornano con tutta la forza e l’eleganza del suo disegno nell’antologia L’inferno nelle bottiglie, che raccoglie quattro storie finora inedite in Italia, ispirate a classici della letteratura e del teatro giapponese. Apparsi in origine tra il 2010 e il 2012 sulle pagine della rivista Gekkan Comic Beam, questi racconti costituiscono una delle vette artistiche del maestro del manga ero-guro (erotico-grottesco).

La storia che dà il titolo al libro è la mirabile trasposizione per immagini di un racconto classico della letteratura giapponese, L’inferno nelle bottiglie (1928) di Yumeno Ky?saku. Seguono Le tentazioni di Sant’Antonio, omaggio al surrealismo e all’arte visionaria di Bosch, Dalí, Max Ernst. Con Kogane-mochi Maruo reinterpreta a fumetti un altro testo classico, questa volta proveniente dal teatro rakugo, incentrato sulla figura di uomo posseduto da una sete di denaro senza limiti. Povera sorella, il racconto conclusivo, ci riporta nel Giappone anni Trenta e nelle atmosfere di Midori con le amare vicende di una giovane vittima della malvagità degli uomini.

« I disegni di Maruo incantano. Tratto sottile, linea chiara, espressività conturbante e attenzione ai dettagli. La sua opera è un perfetto esempio di quello che Burke definiva ‘The delightful horror’, l’orrore che affascina, che abbraccia e che cattura. In una parola: sublime. »
Barbara Baraldi
scrittrice
« Maruo raffigura l’erotismo della crudeltà con estrema perizia. Le sue rappresentazioni di scene atroci superano sia quelle di Yoshitoshi sia le descrizioni di Jun’Ichirō Tanizaki. »
Giorgio Amitrano
« Le linee morbide di Maruo incantano per la loro pulizia, così come colpisce la costruzione delle pagine, elegante e che si richiama alla tradizione. »
Manga Forever

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
PER ESSERE INFORMATO SUGLI EVENTI
E LE PROMOZIONI ESCLUSIVE

Per consultare l’informativa su cookie e privacy clicca qui