Il flagello di Dio. Un'avventura rocambolesca di Attila l'Unno

Autore: Manu Larcenet e Daniel Casanave
Titolo: Il flagello di Dio
Collana: Coconino Cult
Numero pagine: 48, a colori, formato 21,5 x 29 cm, volume cartonato
ISBN: 9788876184055

16,00 15,20

Disponibilità: Disponibile

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest

Dopo Freud e Van Gogh, tocca al grande Attila: conquistato il mondo intero, il sanguinario re barbaro non trova più senso nella vita e cade in preda alla depressione. Non gli resta che sfidare Dio in persona…

“Come facciamo a saccheggiare una qualunque città, se sono già tutte nostre? Si tratta di un problema etico. Volevo il mondo e l’ho avuto… adesso sono stanco”.


Nelle “Avventure rocambolesche”, saga in cinque episodi ognuno indipendente dall’altro, Manu Larcenet si è divertito a rivisitare le biografie di alcuni celebri personaggi storici, portandoli “fuori contesto” e stravolgendoli con la sua prodigiosa immaginazione. Ne scaturiscono racconti divertenti e tormentati allo stesso tempo, che si inventano una Storia parallela per riflettere sulle fragilità umane e sulla nostra contraddittoria realtà.

Anno 451. Attila, il re degli Unni, conquista l’ultimo territorio che gli manca per completare il suo impero. Portata a termine la missione, succede l’imprevedibile: il Flagello di Dio si annoia. La depressione lo attanaglia. Cosa può infatti ancora fare, ora che tutto il mondo conosciuto è ai suoi piedi? Oro e ricchezze, donne, potere: niente gli interessa, nulla sembra più soddisfarlo. C’è un’unica possibilità per il grande Attila: congedare il suo esercito, rimanere solo e sfidare Dio in persona, per chiedergli conto della sua sofferenza…

Dopo Sigmund Freud e Vincent Van Gogh, è il turno dell’impavido condottiero barbaro di finire vittima della comicità caustica di Manu Larcenet, autore dei testi di questa storia, affidata stavolta ai dinamici e divertenti disegni di Daniel Casanave. Larcenet reinventa ancora una volta l’uomo nascosto dietro al mito e ci regala un’altra biografia immaginaria carica di ironia e di dolente umanità. Un mix irresistibile di esistenzialismo e umorismo: le domande di Attila sul senso della vita sono quelle dei grandi filosofi e di ciascuno di noi. Le prossime due “Avventure rocambolesche” vedranno protagonisti Robin Hood e il Milite Ignoto.

« Nelle Avventure rocambolesche, a partire da spunti comici, Larcenet vira sul terreno di un’irresistibile e poetica follia, offre al lettore sottili riflessioni e dimostra il suo straordinario eclettismo. »
Oscar Cosulich
L’Espresso
« Tra gli svariati talenti di Larcenet troviamo un’inesauribile inventiva e una certa dose di ironia. »
Massimiliano Panarari
Il Venerdì di Repubblica
« L’ispirazione e la spinta a fare fumetti me l’ha data Manu Larcenet. »
Zerocalcare

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
PER ESSERE INFORMATO SUGLI EVENTI
E LE PROMOZIONI ESCLUSIVE

Per consultare l’informativa su cookie e privacy clicca qui