676 apparizioni di Killoffer

Autore: Killoffer
Titolo: 676 apparizioni di Killoffer
Collana: Coconino Warp
Numero pagine: 48, in bianco e nero, formato 25 x 37 cm
ISBN: 9788876183751

17,00 16,15

Disponibilità: Disponibile

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest

Uno tra i più importanti e innovativi graphic novel europei, in edizione di grande formato deluxe. Il francese Killoffer, finora inedito in Italia, è tra i fondatori de L’Association, la casa editrice che ha rivoluzionato regole e convenzioni del fumetto sperimentando nuove strade narrative.

Questo volume ha raccolto consensi unanimi ed è stato candidato come “Miglior Album” al festival di Angoulême insieme a David Boring di Daniel Clowes e Jimmy Corrigan di Chris Ware.


Durante un viaggio a Montreal, ossessionato dal pensiero di una montagna di piatti da lavare lasciati nella cucina di casa a Parigi, il disegnatore Killoffer sprofonda in un incubo allucinante. Dovunque spuntano suoi “doppi”, 676 apparizioni di se stesso: altrettanti alter ego che lo assediano e non gli danno tregua mentre mangia, disegna, si riposa o beve qualcosa al bar.

Presto la situazione degenera e il “viaggio” si fa infernale. Gli altri Killoffer si ubriacano, provocano risse nei locali, molestano e violentano le donne incontrate per strada, affollano la sua stanza nel corso di monumentali orge a base di sesso, violenza e alcol… Ogni fuga dall’incubo sembra impossibile: è un crescendo incalzante, che può sfociare solo nel sangue e nel massacro, fino a una soluzione sottilmente inquietante.

Un capolavoro tra horror e humour nero. Un’odissea interiore onesta e brutale, sincera fino all’autolesionismo. Una brillante sfida alle regole e alle convenzioni dell’autobiografia e della narrazione a fumetti. Killoffer rompe le tradizionali gabbie del fumetto. Prima col monologo interiore, poi con la nuda potenza delle immagini disegnate, prende per mano il lettore e lo trascina in una vertiginosa discesa negli abissi dell’Io.

« Un crudo, spettacolare capolavoro sul disprezzo e l’orrore verso se stessi. Perché inventarsi mostri, zombie e alieni dall’oltrespazio quando il vero terrore si annida sotto la tua pelle?. »
Charles Burns
« Killoffer non ci dice quali demoni interiori stia esorcizzando. Ma questo tour de force grafico è certamente il macabro, caotico, infine esultante confronto di un uomo con la sua vanità e il suo disgusto per se stesso. »
Paul Gravett
The Telegraph
« L’onestà emotiva di questo graphic novel spiazza, disorienta, ma risulta alla fine liberatoria. »
The Believer
« Una fantasia oscura. Come se Quentin Tarantino avesse scritto L’apprendista stregone della Disney. »
Artforum

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
PER ESSERE INFORMATO SUGLI EVENTI
E LE PROMOZIONI ESCLUSIVE

Per consultare l’informativa su cookie e privacy clicca qui