Default welcome msg!

Andrea Bruno // Vasco Brondi // Come le strisce che lasciano gli aerei

Disponibilità: Disponibile

Prezzo Pieno: € 16,00

Prezzo Speciale: € 12,00

Collana: Music Comics
Colore: A colori
Formato: 21,5x29
Pagine: 96
Rilegatura: brossurato
ISBN: 9788876182082

Descrizione

Micol dai lunghi capelli rossi sotto il casco integrale. Rashid il nordafricano e la sua maglietta della nazionale italiana. Rico, una felpa rossa con il cappuccio e una grondaia sotto il braccio. Tre personaggi che si incrociano, si incontrano, si evitano. Ma si assomigliano: gli stessi pensieri, gli stessi gesti apparentemente insensati. Fanno da sfondo alle loro vite i phone center, quasi una succursale della propria casa, dove i momenti più intimi vengono esibiti in pubblico; la radio e la televisione che fanno la cronaca dell’ennesimo esodo; i cieli solcati da aerei che partono e arrivano lasciando nel cielo la loro scia.

 “È una storia scarna, fatta di simboli e di poche parole – racconta Vasco Brondi - Di situazioni e panorami che spiegano da soli quello che succede. Le parole le ho usate più che altro per descrivere le immagini ad Andrea, i particolari, gli sfondi, le facce, i personaggi secondari, i cieli. È soprattutto una storia sulle partenze, sull’ansia di andarsene che è la stessa in posti così lontani e in persone con percorsi così diversi. Come dire che a volte non c’è una destinazione chiara ma ci sono insofferenze e sogni precisi.
C’è anche un amore impossibile che infatti non funziona, è un accenno di amore.”

Come le strisce è per me innanzitutto una storia di luoghi. – aggiunge Andrea Bruno -  Luoghi che forse appartengono soprattutto alla memoria personale di Vasco, ma che in qualche modo mi sono risultati immediatamente evidenti, direi addirittura visibili.
Il fumetto é racconto per immagini, e la qualità visiva della storia di Vasco ha fatto sì che il mio lavoro di trasposizione in disegni procedesse da subito con una certa naturalezza e senza troppi incidenti. In un certo senso dovevo solamente disegnare quello che vedevo.”

“Finalmente è arrivato l’artista che sa come tradurre in musica e parole l’universo liquido dei ventenni, quelle cascate d’acqua pura e quei pantani fangosi: si chiama Vasco Brondi.” - Marco Lodoli, Il Venerdì di Repubblica


VASCO BRONDI
ANDREA BRUNO

Come le strisce che lasciano gli aerei

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Altre Immagini